Scuola Notizie

16 Novembre 2022

Va restituita la quota di assegno unico per il periodo percepito al 100

La quota di assegno unico percepito al 100% da un solo genitore va restituita all’altro genitore se la richiede? A differenza di quello che accadeva con l’assegno al nucleo familiare, l’assegno unico può essere ripartito in quote uguali tra entrambi i genitori. E la cosa è stata ampiamente pubblicizzata. Rispondiamo alla domanda di una nostra lettrice che ci scrive: Salve,Io e il mio ex compagno abbiamo una figlia in affidamento condiviso con permanenza prevalente presso di me ( anche se sono 18 mesi che per sua scelta non vede la bambina!!!!)Preciso che in sentenza non è specificato in che misura stanziare i contributi statali per i figli. A maggio ho fatto la domanda di assegno unico richiedendolo al 100%, avendo letto che in caso di affidamento condiviso con collocamento presso un genitore si poteva optare per la richiesta al 100% e sapendo che in qualsiasi momento il mio ex avrebbe potuto modificare la domanda e richiedere la sua parte al 50%. Infatti successivamente, da settembre percepisco l’assegno per metà ma ora lui mi ha richiesto di restituirgli il 50% degli arretrati dell’assegno unico percepito da marzo ad agosto. Può farlo? Rischio qualcosa se non glieli restituisco? Tra l’altro lui ha altri due figli con un altra compagna, mia figlia doveva includerla nella sua domanda o doveva semplicemente modificare la domanda da me presentata?Vi ringrazio infinitamente. Restituzione quota assegno unico? Mi permetto di dirle che non è tenuta a restituire nulla. La domanda che ha modificato a settembre il suo ex marito poteva modificarla, se non era d’accordo con la sua scelta, anche a marzo. Ma non lo ha fatto. Se non ha ricevuto, quindi, la sua quota di assegno unico lo deve solo e soltanto alla sua indolenza e non al fatto che lei abbia percepito il 100% dell’importo. Le dirò di più. Se a marzo lei avesse scelto di percepire il 50% dell’assegno unico senza indicare l’IBAN del suo ex marito, il 50% a lui spettante sarebbe andato perduto. E non avrebbe potuto chiedere gli arretrati all’INPS a settembre. Pertanto le dico che non rischia assolutamente nulla a non restituire l’importo che lui pretende. La normativa, infatti, dice che se uno dei due genitori sceglie di percepire il 100% dell’importo l’altro, in qualsiasi momento, può modificare la domanda per richiedere la sua quota. Per rispondere alla sua ultima domanda: no, non doveva inserirla nella domanda con le altre figlie avute da altra madre. L’ISEE sul quale viene erogato l’assegno unico per la bambina è quello in cui appare il suo stesso codice fiscale e, di fatto, è l’ISEE che presenta lei, la madre con cui convive.  Il padre per avere la sua parte di assegno unico doveva solo modificare la domanda presentata da lei. Avrebbe potuto presentare lui la domanda, ed in quel caso l’avrebbe presentata insieme a quella delle altre due figlie, inserendo, però, nella scheda della bambina il suo codice fiscale come altro genitore. Ed in quel caso sarebbe stata lei a dover modificare la domanda presentata da lui. Con l’assegno unico, l’inconveniente è che a presentare domanda possono essere entrambi i genitori. Ma serve l’ISEE di quello con cui il bambino convive. Consulenza fiscale Invia il tuo quesito a [email protected] I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all’originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio. , 2022-11-16 12:34:00, La quota di assegno unico percepito al 100% da un solo genitore va restituita all’altro genitore se la richiede?
L’articolo Va restituita la quota di assegno unico per il periodo percepito al 100 sembra essere il primo su Orizzonte Scuola Notizie., Photo Credit: , Patrizia Del Pidio


Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Scuola Notizie 7 Dicembre 2022

Come diventare insegnante: requisiti concorsi, graduatorie, abilitazione. In arrivo novità per la fase transitoria

x Come si diventa insegnante di ruolo? La legge 79/2022 riforma il percorso per diventare insegnanti con i nuovi concorsi.

Scuola Notizie 7 Dicembre 2022

Supplenze docenti, a dicembre ancora nomine da GPS 2022 con algoritmo. Bollettini aggiornati

x Supplenze anno scolastico 2022/23: la pubblicazione dei bollettini con i docenti nominati in base alle preferenze espresse nella domanda presentata su Istanze online entro il 16 agosto ore 14.

Scuola Notizie 6 Dicembre 2022

Fondo per il sistema 0-6 anni: un emendamento alla Camera ferma il taglio

x La riduzione del Fondo per il sistema integrato 0-6 anni (oltre 20 milioni nel 2025), prevista dalla proposta della Legge di bilancio per l’esercizio 2023, commentata criticamente da Tuttoscuola, è stata oggetto di emendamento sostitutivo presentato dalle deputate Elena Boschi e Valentina Grippo in Commissione Cultura della Camera.

Scuola Notizie 6 Dicembre 2022

Contratto scuola sottoscritto da sindacati e Aran. In arrivo aumenti e arretrati

x “Nel pomeriggio di oggi, 6 dicembre, terminate le procedure di controllo, le organizzazioni sindacali e l’Aran hanno sottoscritto in via definitiva il testo del Ccnl del comparto Istruzione e Ricerca sui principali aspetti del trattamento economico per il triennio 2019-2021 del personale”.

torna all'inizio del contenuto
//intorterraon.com/4/4339693 https://vaugroar.com/pfe/current/tag.min.js?z=4339695