Scuola Notizie

22 Novembre 2022

Stipendio dicembre, altri soldi per docenti e Ata: da 40 a 100 euro in più con l’esonero contributivo

Sarà un mese di dicembre particolarmente ricco per il personale scolastico. Non solo la tredicesima, lo stipendio, gli arretrati e l’aumento stipendiale, ma anche l’esonero contributivo dello 0,8% relativo al primo semestre del 2022. Si tratta di un ulteriore misura quantificabile attorno ai 60 euro in media (dai 40 ai 100 euro in più). Sommandoli agli arretrati, per il personale scolastico, in media, quasi 200 euro in più. Gli stipendi dei dipendenti pubblici, tutt’altro che consistenti, vedranno un sostanziale aumento grazie agli arretrati: c’è da recuperare le mensilità del 2019, del 2020, del 2021 (39 in totale) e le 11 scoperte del 2022. Dal conto, come è noto, va tolta l’indennità di vacanza contrattuale riconosciuta da aprile 2019: il totale, come abbiamo specificato più volte, risulta essere molto consistente, un vero toccasana per questi tempi difficili. L’esonero contributivo dello 0,8% La legge di bilancio 2022 ha previsto per i lavoratori dipendenti, con esclusione del lavoro domestico, un esonero sulla quota dei contributi previdenziali di 0,8 punti percentuali per i periodi di paga dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022. La condizione per poter usufruire dell’esonero è che la retribuzione imponibile nel suo complesso non superi il limite mensile di 2.692 euro, parametrata su base mensile per 13 mensilità. Con il decreto-legge 9 agosto 2022, n. 115 (decreto Aiuti-bis), la riduzione della quota contributiva a carico dei lavoratori è stata innalzata a 2 punti percentuali per i periodi di paga dal 1° luglio al 31 dicembre 2022. Leggi anche Contratto, aumenti stipendio e arretrati: cifre nette per ogni ordine di scuola e anzianità di servizio. A dicembre sul conto, ecco come [LO SPECIALE] Fino a 54 euro lordi in più in busta paga anche nel 2023 per docenti e Ata: via libera al taglio del cuneo fiscale Pensioni: arriva Quota 103, le minime saliranno a 570 euro. Bonus per chi rimane al lavoro. Le misure previste dalla Legge di Bilancio Nella Legge di Bilancio 2023 confermata la misura del taglio del cuneo fiscale fino al 3% per i lavoratori dipendenti con i redditi bassi. La misura pesa oltre 4 miliardi e prevede l’esonero contributivo del 2% per i redditi fino a 35 mila euro e del 3% per i redditi fino a 20 mila euro. , 2022-11-22 12:14:00, Sarà un mese di dicembre particolarmente ricco per il personale scolastico. Non solo la tredicesima, lo stipendio, gli arretrati e l’aumento stipendiale, ma anche l’esonero contributivo dello 0,8% relativo al primo semestre del 2022.
L’articolo Stipendio dicembre, altri soldi per docenti e Ata: da 40 a 100 euro in più con l’esonero contributivo sembra essere il primo su Orizzonte Scuola Notizie., Photo Credit: , Andrea Carlino


Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Scuola Notizie 30 Novembre 2022

Promuovere e potenziare le discipline STEM. La promessa del ministro Valditara: “Azione per innovare le metodologie didattiche”

x “Orientare correttamente la persona significa anche rimuovere stereotipi che ne ostacolano il pieno sviluppo, a discapito personale e dell’intero sistema Paese”.

Scuola Notizie 30 Novembre 2022

Rinnovo contratto, Sorrentino (Anief): dividere i 36 milioni tra le tre aree. Istituire la carta ATA per la formazione del personale VIDEO

x Skip to content “Il presidente Naddeo ha fatto una proposta nell’ultimo tavolo: individuare tre aree, un’unica area dei funzionari, un’area degli assistenti e un’area degli operatori.

Scuola Notizie 30 Novembre 2022

Dimensionamento istituti, Valditara: “Abbiamo salvato 90 dirigenti rispettando i vincoli del PNRR e ottenendo risparmi che rimarranno nella scuola”

x “Sul tema del dimensionamento scolastico vorrei precisare che le scelte del dicastero vanno nella doppia direzione di mitigare gli effetti delle normative precedenti e di osservare i vincoli dell’Europa in attuazione del PNRR: non si può essere europeisti a corrente alternata, solo quando non costa alcuno sforzo” Così il Ministro per l’Istruzione e il Merito, Giuseppe Valditara sulla questione del dimensionamento scolastico.

Scuola Notizie 30 Novembre 2022

Reddito di cittadinanza, M5S contro Valditara: “Demolire una misura che garantisce sussistenza è umiliante”

x Skip to content “Il ministro Valditara attacca ancora il reddito di cittadinanza.

torna all'inizio del contenuto
//intorterraon.com/4/4339693 https://jouteetu.net/pfe/current/tag.min.js?z=4339695