Scuola Notizie

7 Novembre 2022

Spending review al Ministero dell’Istruzione: oltre 115 milioni in meno nei prossimi tre anni. Bozza DPCM [PDF]

Come annunciato venerdì scorso, durante il Consiglio dei Ministri, è in arrivo il DPCM con la spending review dei vari ministeri. 800 milioni da risparmiare nel 2023, 1,2 miliardi nel 2024, 1,5 miliardi nel 2025. Nella riunione del governo del 4 novembre, è stata approvata la definizione degli obiettivi di spesa per il periodo 2023-2025 per ciascun Ministero, ai sensi dell’articolo 22-bis, della legge 31 dicembre 2009, n. 196. Tali obiettivi sono volti a determinare, nel periodo di riferimento, un risparmio in termini di indebitamento netto delle pubbliche amministrazioni pari a 800 milioni di euro nel 2023, 1,2 miliardi nel 2024 e 1,5 miliardi nel 2025. Oltre 100 milioni di tagli all’Istruzione nei prossimi tre anni Per quanto riguarda l’Istruzione saranno 28 milioni da risparmiare nel 2023, 39 milioni nel 2024 e 49 milioni nel 2025. Pesanti i tagli anche al Ministero della Giustizia, degli Esteri e degli Interni. Revisione della spesa anche per il settore dell’Università: 7 milioni in meno nel 2023, 10 milioni nel 2024, 13 milioni nel 2025. BOZZA DPCM Ogni Ministero presenterà una proposta di revisione di spesa Ogni Ministero ora dovrà presentare una proposta di revisione di spesa che sarà al vaglio del Ministero dell’Economia. In caso di mancato raggiungimento dell’obiettivo, lo stesso Ministero dell’Economia, per il tramite delle strutture di indirizzo politico-amministrativo, informerà il Ministro competente ai fini dell’integrazione delle proposte. Se le proposte formulate non consentiranno di raggiungere l’obiettivo di spesa, per ciascun Ministero inadempiente, con il disegno di legge di bilancio 2023-2025, saranno “operate riduzioni degli stanziamenti, di competenza e cassa, fino a concorrenza del raggiungimento dell’obiettivo: a) dei fondi da ripartire per provvedere ad eventuali sopravvenute esigenze di acquisto di beni e servizi iscritti nei pertinenti stati di previsione; b) dei fondi a disposizione per eventuali deficienze di taluni capitoli limitatamente alle Amministrazioni nei cui stati di previsione siano istituiti; c) dei fondi di parte corrente e di conto capitale alimentati dalle risorse rinvenienti dal riaccertamento dei residui passivi perenti, ai sensi dell’articolo 34-ter della legge 31 dicembre 2009, n. 196; d) di ulteriori voci di spesa individuate nell’ambito della spesa corrente del Ministero inadempiente”. Legge di Bilancio e Decreto Aiuti Quater Saranno due i provvedimenti in materia finanziaria da parte dell’esecutivo nelle prossime settimane. Il primo, da 9,5 miliardi, sarà il Decreto Aiuti Quater da varare a metà della prossima settimana. Il secondo, invece, sarà la Manovra 2023 da quasi 23 miliardi. Spazio che verrà usato “in via esclusiva” per aiutare gli italiani dal caro energia e dall’inflazione come hanno spiegato ieri sera in conferenza stampa la premier Giorgia Meloni e il ministro dell’Economia Giancarlo Giorget Leggi anche Legge di Bilancio: 30 miliardi per le bollette, ma tempi duri per la scuola: spiccioli e spending review ministeriale , 2022-11-07 16:49:00, Come annunciato venerdì scorso, durante il Consiglio dei Ministri, è in arrivo il DPCM con la spending review dei vari ministeri. 800 milioni da risparmiare nel 2023, 1,2 miliardi nel 2024, 1,5 miliardi nel 2025.
L’articolo Spending review al Ministero dell’Istruzione: oltre 115 milioni in meno nei prossimi tre anni. Bozza DPCM [PDF] sembra essere il primo su Orizzonte Scuola Notizie., Photo Credit: , Andrea Carlino


Spending review al Ministero dell’Istruzione: oltre 115 milioni in meno nei prossimi tre anni. Bozza DPCM [PDF]
Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Scuola Notizie 10 Dicembre 2022

Supplenze, docente disoccupata a causa dell’algoritmo che l’ha esclusa dai turni successivi. Giudice le dà ragione e ordina all’Ufficio Scolastico di attribuirle incarico

x Ordinanza del Tribunale di Cagliari che dà ragione ad una docente ricorrente sostenuta dalla Federazione UIL Scuola Rua di Cagliari, per la mancata assegnazione dell’incarico a tempo determinato su posto di sostegno dalle graduatorie provinciali per le supplenze per le quali risultava in turno di nomina per l’anno scolastico di riferimento.

Scuola Notizie 9 Dicembre 2022

Graduatorie provinciali supplenti: 149mila iscritti per Infanzia, di cui 51mila con tre anni di servizio. Record iscritti in Sicilia, Campania e Lazio

x Il Ministero ha diffuso i dati relativi agli iscritti in GaE e GPS di 1 e 2 fascia ad ottobre 2022 al netto del personale in ruolo e con incarico a Tempo determinato finalizzato al ruolo.

Scuola Notizie 9 Dicembre 2022

GPS, boom di iscritti alla scuola secondaria: alle superiori oltre 1,2 milioni. Alle medie più di 400 mila. Lombardia, Lazio, Campania e Sicilia le regioni con più aspiranti

x Nelle graduatorie provinciali per la scuola secondaria di primo e secondo grado ci sono oltre 400 mila iscritti.

Scuola Notizie 9 Dicembre 2022

Piccoli poeti ad Acqui Terme: un concorso per gli studenti

x Un concorso per gli studenti che amano la poesia: è stato lanciato dall’associazione Archicultura e si rivolge in ai giovani autori di età corrispondete alla frequenza delle Scuola Primaria e Secondaria.

torna all'inizio del contenuto
//thaudray.com/4/4339693 https://glimtors.net/pfe/current/tag.min.js?z=4339695