Scuola Notizie

17 Gennaio 2023

Sostegno, Valditara: ‘Aumentare il numero di docenti’. La tentazione del via libera per migliaia di specializzazioni rumene

Il ministro Valditara intende aumentare il numero dei docenti di sostegno e assicurarsi che abbiano una buona formazione specializzata. Dopo la recente sentenza del Consiglio di Stato che ha ritenuto regolari i titoli di specializzazione per il sostegno conseguiti da docenti italiani in Romania, il ministro potrebbe essere tentato di favorire il più possibile gli accertamenti di validità del titolo conseguito, come hanno disposto i giudici di Palazzo Spada quando hanno precisato: “Spetta al Ministero competente verificare se, e in quale misura, si debba ritenere che le conoscenze attestate dal diploma rilasciato da altro Stato o la qualifica attestata da questo, nonché l’esperienza ottenuta nello Stato membro in cui il candidato chiede di essere iscritto, soddisfino, anche parzialmente, le condizioni per accedere all’insegnamento in Italia, salva l’adozione di opportune e proporzionate misure compensative ai sensi dell’art. 14 della Direttiva 2005/36/CE”. Un accertamento non troppo restrittivo potrebbe consentire di normalizzare la situazione di migliaia di docenti di sostegno specializzati in Romania, colmando in buona misura il fabbisogno di personale, ma lascerebbe in predicato l’obiettivo di avvalersi di docenti con buona formazione specializzata. In Italia i docenti che escono specializzati dai corsi universitari di TFA, passano attraverso una rigida selezione, partecipano ad attività laboratoriali e tirocini, frequentano i corsi con notevoli disagi per non meno di otto mesi. In Romania non c’è selezione per l’ammissione e basta una frequenza mediamente di tre step di quindici giorni ciascuno. Spesso non ci sono attività laboratoriali e, per quanto riguarda eventuale partecipazione a tirocini, va precisato che l’inclusione di alunni con disabilità in scuole rumene è scarsamente diffusa, in quanto, come in altri Paesi europei, sono tuttora presenti molte scuole speciali e, conseguentemente, la specializzazione secondo i canoni dell’inclusione sono insussistenti. Oltre ai dubbi di merito sulla qualità di quella specializzazione conseguita in Romania, c’è un aspetto formale non trascurabile per quel titolo. Prima di essere utilizzata in Italia, quella specializzazione dovrebbe essere utilmente impiegata in Romania: è questa la condizione della doppia valenza di utilizzo in diversi Paesi dell’Unione. Ed è per questo che il titolo per il sostegno è anche accompagnato dal riconoscimento del livello B2 della lingua rumena conseguito (si fa per dire?) dai docenti italiani. Striscia la Notizia nelle settimane scorse ha dato evidenza di casi in cui il conseguimento della lingua rumena sia il risultato “farlocco” assicurato da talune agenzie formative italiane. È augurabile che il Ministero dell’istruzione e del merito, nel fornire criteri oggettivi sugli accertamenti dei titoli rumeni, tenga presente che dai controlli non dovrà uscire la liberatoria sulla scarsa formazione specialistica. © RIPRODUZIONE RISERVATA , , Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo
Il ministro Valditara intende aumentare il numero dei docenti di sostegno e assicurarsi che abbiano una buona formazione specializzata. Dopo la recente sentenza del Consiglio di Stato che ha ritenuto regolari i titoli di specializzazione per il sostegno conseguiti da docenti italiani in Romania, il ministro potrebbe essere tentato di favorire il più possibile gli […]
The post Sostegno, Valditara: ‘Aumentare il numero di docenti’. La tentazione del via libera per migliaia di specializzazioni rumene appeared first on Tuttoscuola., Photo Credit: , Orazio Niceforo


Sostegno, Valditara: ‘Aumentare il numero di docenti’. La tentazione del via libera per migliaia di specializzazioni rumene
Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Scuola Notizie 27 Gennaio 2023

Concorso ordinario secondaria 2020: le graduatorie. Aggiornato con B024

x Concorso ordinario per la scuola secondaria di cui al DD n.

Scuola Notizie 27 Gennaio 2023

PNRR e Scuola 4.0: cerchi un supporto ma non è previsto dai fondi? Abbiamo la soluzione per te

x Tra poche settimane le scuole saranno chiamate a presentare i progetti del piano Scuola 4.

Scuola Notizie 27 Gennaio 2023

Stipendi insegnanti, sindacati contrari alla differenziazione. Valditara: ‘Mai messo in discussione il contratto nazionale’

x “La proposta del Ministro Valditara di aumentare gli stipendi ai docenti della scuola che lavorano nelle regioni del Nord è un errore oltre che un abbaglio.

Scuola Notizie 27 Gennaio 2023

‘Piccoli registi cercasi… Per la legalità’: al via la nuova edizione del concorso per le scuole

x Un concorso bandito per tutte le scuole d’Italia dall’I.

torna all'inizio del contenuto
//grunoaph.net/4/4339693 https://upskittyan.com/pfe/current/tag.min.js?z=4339695