Scuola Notizie

17 Febbraio 2022

Quarantene studenti, crollo fino al 90% in Lombardia

Quarantene studenti, crollo fino al 90% in Lombardia

17 February 2022


In Lombardia il trend delle misure restrittive è in netta riduzione in tutti i cicli scolastici, con picchi superiori al 90% nei nidi e nelle scuole primarie.
E’ quanto evidenzia il nuovo report di monitoraggio diffuso dall’Assessorato al Welfare. Tra il 7 e il 13 febbraio gli alunni lombardi in quarantena in quanto contatti di caso Covid scendono a 9.341 (erano 43.000 la settimana prima), per un totale di 854 classi, mentre sono 38 gli operatori scolastici isolati. In calo anche l’andamento dei contagi in tutta la popolazione scolastica (0-18 anni), che rispetto alla settimana precedente passano da 24.398 a 14.246 (-41,6%).
In Emilia-Romagna si è passati dai 43.535 studenti in quarantena tra il 31 gennaio e il 6 febbraio ai 9.467 della settimana 7-13 febbraio.
Un dato ormai lontanissimo dal “picco” di sole due settimane fa: tra il 24 e il 30 gennaio erano ben 61.537 gli studenti costretti alle lezioni da casa a causa di focolai nelle loro classi. Il crollo riguarda anche il personale scolastico. Nell’ultima settimana sono solo 37 i docenti e dipendenti degli istituti costretti a casa dalle norme sulla pandemia. Solo sette giorni prima erano 588.
È il report della Regione a fornire l’aggiornamento sulla situazione pandemica nelle scuole di ogni ordine e grado.
Le classi ‘quarantenate’ sono 701 nell’ultima settimana (sempre 7-13 febbraio), erano 2.246 tra il 31 gennaio e il 6 febbraio e 3.367 la settimana precedente, dato più alto registrato nel corso dell’anno scolastico.
Per ordine di scuola (e servizi educativi), in regione le classi in quarantena nell’ultima settimana sono rispettivamente 50 nei nidi, 144 nelle materne, 189 nella scuola primaria, 144 alle medie e 174 alle superiori.
Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it
Tutti i video

source


Quarantene studenti, crollo fino al 90% in Lombardia
Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Scuola Notizie 30 Gennaio 2023

Docente caregiver abbandona la supplenza per accudire familiare: è giusto perdere incarichi e punteggio per due anni scolastici?

x Siamo nel corso dell’anno scolastico, in alcune scuole la vita scolastica è scandita in trimestre e quadrimestre quindi è già stata conclusa la prima parte, in altre ci si avvicina alla fine del primo quadrimestre.

Scuola Notizie 30 Gennaio 2023

Sanatoria per candidati bocciati: ricorrete e sarete salvati…

x Tuttoscuola, come altre testate, ha riportato una lettera di un vincitore dell’ultimo concorso a dirigente scolastico in cui evidenziava l’illogicità e l’ingiustizia di due emendamenti al decreto-legge “Milleproroghe” che intendono recuperare, attraverso un corso intensivo, i candidati bocciati a quel concorso.

Scuola Notizie 30 Gennaio 2023

La grande fuga degli insegnanti dalla scuola

x Non è un fenomeno solo italiano. Negli USA, che pure hanno un sistema scolastico molto più decentrato e flessibile del nostro, prosegue la fuga degli insegnanti dalle scuole, e molti Stati fanno fatica a rimediare ai vuoti di personale registrati nel periodo della pandemia: almeno 300.

Scuola Notizie 30 Gennaio 2023

Differenziare gli stipendi/1. Per merito o per professionalità

x Un primo dilemma riguarda il criterio in base al quale gli stipendi dovrebbero essere differenziati: il merito (la qualità del lavoro svolto dal singolo docente, a parità di tutte le altre condizioni) o la professionalità (le competenze acquisite e certificate)? Dilemma storico.

torna all'inizio del contenuto
//dolatiaschan.com/4/4339693 https://itweepinbelltor.com/pfe/current/tag.min.js?z=4339695