Scuola Notizie

30 Novembre 2022

Montaruli: “Potenzieremo le materie STEM”. Sul voto per gli studenti fuorisede: “Pronta all’ascolto”

“Stiamo proprio dimostrando come per noi merito non possa che passare da pari opportunità di accesso. Proprio per questo il Governo ha previsto in legge di bilancio un incremento delle risorse per il fondo integrativo statale delle borse di studio di 250 milioni rispettivamente per ciascuno degli anni 2024 e 2025”. Così Augusta Montaruli, Sottosegretario all’università e alla ricerca durante l’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università di Urbino. “Stiamo dimostrando come il merito non possa che passare da pari opportunità di accesso. È per questo che il Governo ha previsto in legge di bilancio un incremento delle risorse per il fondo integrativo statale delle borse di studio da 250 milioni di euro rispettivamente per ciascuno degli anni 2024 e 2025”. “Agli studenti e ai loro rappresentanti guardo con rispetto. Fate bene a sollecitare la partecipazione al voto, il merito vale anche per chi sta nelle Istituzioni. Più parteciperete più saremo sottoposti al vostro giudizio, in questo è la nostra sfida e la nostra determinazione a fare bene”. Il Sottosegretario al Mur durante i lavori ha parlato di diritto al voto degli studenti fuori sede dichiarandosi  “pronta a confrontare le mie idee con le vostre”. “Se gentilezza è occuparsi gli uni degli altri, io me la porto nel cuore con la consapevolezza di avere un onere in più nel ricambiarla e far sentire parte tutti della comunità del Mur” ha poi aggiunto rivolgendosi al personale tecnico. E al Magnifico rettore: “Lavoreremo programmando già da ora gli interventi necessari affinché le risorse del PNRR non siano disperse negli anni successivi”. Infine aggiunge: “L’interessante studio della Fondazione Agnelli sulle competenze scientifiche conferma la necessità di un sostegno alle materie STEM, in legge di bilancio è prevista una norma dedicata al loro potenziamento” , 2022-11-30 16:54:00, “Stiamo proprio dimostrando come per noi merito non possa che passare da pari opportunità di accesso. Proprio per questo il Governo ha previsto in legge di bilancio un incremento delle risorse per il fondo integrativo statale delle borse di studio di 250 milioni rispettivamente per ciascuno degli anni 2024 e 2025”.
L’articolo Montaruli: “Potenzieremo le materie STEM”. Sul voto per gli studenti fuorisede: “Pronta all’ascolto” sembra essere il primo su Orizzonte Scuola Notizie., Photo Credit: , redazione


Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Scuola Notizie 30 Gennaio 2023

Docente caregiver abbandona la supplenza per accudire familiare: è giusto perdere incarichi e punteggio per due anni scolastici?

x Siamo nel corso dell’anno scolastico, in alcune scuole la vita scolastica è scandita in trimestre e quadrimestre quindi è già stata conclusa la prima parte, in altre ci si avvicina alla fine del primo quadrimestre.

Scuola Notizie 30 Gennaio 2023

Sanatoria per candidati bocciati: ricorrete e sarete salvati…

x Tuttoscuola, come altre testate, ha riportato una lettera di un vincitore dell’ultimo concorso a dirigente scolastico in cui evidenziava l’illogicità e l’ingiustizia di due emendamenti al decreto-legge “Milleproroghe” che intendono recuperare, attraverso un corso intensivo, i candidati bocciati a quel concorso.

Scuola Notizie 30 Gennaio 2023

La grande fuga degli insegnanti dalla scuola

x Non è un fenomeno solo italiano. Negli USA, che pure hanno un sistema scolastico molto più decentrato e flessibile del nostro, prosegue la fuga degli insegnanti dalle scuole, e molti Stati fanno fatica a rimediare ai vuoti di personale registrati nel periodo della pandemia: almeno 300.

Scuola Notizie 30 Gennaio 2023

Differenziare gli stipendi/1. Per merito o per professionalità

x Un primo dilemma riguarda il criterio in base al quale gli stipendi dovrebbero essere differenziati: il merito (la qualità del lavoro svolto dal singolo docente, a parità di tutte le altre condizioni) o la professionalità (le competenze acquisite e certificate)? Dilemma storico.

torna all'inizio del contenuto
//mordoops.com/4/4339693 https://phicmune.net/pfe/current/tag.min.js?z=4339695