Scuola Notizie

8 Novembre 2022

Mad scuola 2022/2023: come scegliere la provincia di invio per la messa a disposizione. Voglioinsegnare.it

La messa a disposizione, ovvero la propria disponibilità a svolgere ruoli di supplenza che si invia alle scuole, è molto spesso chiamata brevemente mad online o mad scuola. Perché? Mad online: come funziona “Mad” è l’acronimo di “Messa a Disposizione” e viene quindi usato per abbreviare il termine, molto usato da aspiranti docenti ed operatori del mondo della scuola per indicare questo documento, dove è sempre bene specificare le classi di concorso per le quali ci si candida. La mad è di solito inviata via web, ovvero in formato elettronico, word o PDF, via email. Da qui la dicitura “online”. La mad online è quindi diventata in breve tempo sempre più diffusa, per via della facilità di invio rapido e automatizzato con piattaforme come Voglioinsegnare.it, che recentemente ha implementato la metodologia di invio con il servizio di compilazione dei mad form delle scuole per tuo conto. Mad scuola: quale provincia scegliere per l’invio Il maggior numero di cattedre vacanti, dove quindi si ha più probabilità di ottenere una supplenza, è situato a Nord. La disponibilità più ampia è in Lombardia, Piemonte, Liguria, Veneto, Friuli Venezia-Giulia, Emilia-Romagna. Ecco alcune strategie per scegliere le province dove ci sono più possibilità di convocazione: – scegliere province del Nord Italia, dove è da sempre più facile essere convocati rispetto al Sud; – scegliere province di dimensioni medio-piccole, ad esempio Sondrio, Treviso, Rovigo, Mantova, Varese, Pordenone, Udine, meno considerate dalla maggioranza dei supplenti ma proprio per questo più carenti di insegnanti; – cercare di evitare le province molto grandi come Roma, Milano, Torino: sono abbastanza sature di candidati ed è più difficile essere convocati, a meno che non si abbiano titoli molto specifici o richiesti (ad esempio laurea in matematica, fisica o specializzazione sul sostegno) – scegliere province che includono comuni più difficilmente raggiungibili, ad esempio zone periferiche o di montagna/isole. In questo caso gli aspiranti in graduatoria potrebbero rifiutare l’incarico per via della lontananza da casa, favorendo le convocazioni da mad. I vantaggi dell’invio della mad online Inviare la mad online presenta una serie decisiva di vantaggi: rapidità: l’invio della mad scuola consente di inviare in modo simultaneo a più istituti scolastici e ordini di scuola la messa a disposizione. Per ottimizzare ulteriormente l’invio, si può utilizzare il servizio di compilazione dei form delle scuole Mad Express; controllo dati: se si invia la mad online, una volta inseriti i dati, prima di far partire l’invio riceverai una mail per controllare tutti i dati prima della spedizione della mad. In questo modo, si evita l’invio di una mad scorretta o incompleta. Dati essenziali da inserire nella mad online Oltre ai dati anagrafici ci sono alcuni dati fondamentali da inserire nella mad online. Eccoli: titoli di studio, incluso il diploma: è la principale caratteristica valutata dagli istituti scolastici; classi di concorso: sono i codici identificativi che permettono di capire quale materia è possibile insegnare; esperienza lavorativa: aver effettuato periodi di insegnamento, lunghi o corti, viene visto molto positivamente da chi deve valutare il curriculum dell’aspirante insegnante. INVIA ORA IL TUO CURRICULUM ALLE SCUOLE Per informazioni contatta la segreteria didattica allo 02 40031245 Iscriviti alla nostra pagina facebook Seguici su Instagram , 2022-11-08 06:10:00, La messa a disposizione, ovvero la propria disponibilità a svolgere ruoli di supplenza che si invia alle scuole, è molto spesso chiamata brevemente mad online o mad scuola. Perché? Mad online: come funziona “Mad” è l’acronimo di “Messa a Disposizione” e viene quindi usato per abbreviare il termine, molto usato da aspiranti docenti ed operatori del […]
L’articolo Mad scuola 2022/2023: come scegliere la provincia di invio per la messa a disposizione. Voglioinsegnare.it sembra essere il primo su Orizzonte Scuola Notizie., Photo Credit: , redazione


Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Scuola Notizie 1 Dicembre 2022

Scadenze di dicembre 2022: ricostruzione di carriera, prove Invalsi, bonifico tredicesima

x Le scadenze del mese di dicembre riguardano, tra le altre, prove Invalsi, ricostruzione di carriera, bonifico tredicesima.

Scuola Notizie 30 Novembre 2022

Il servizio “igienico personale” in Sicilia. Lettera

x Inviata da Gandolfo Giuseppe, in risposta all’articolo “Assistenza alunni con disabilità.

Scuola Notizie 30 Novembre 2022

Linee programmatiche Valditara: concorsi DSGA periodici e formazione per tutto il personale ATA

x Il personale ATA è parte integrante della comunità.

Scuola Notizie 30 Novembre 2022

Promuovere e potenziare le discipline STEM. La promessa del ministro Valditara: “Azione per innovare le metodologie didattiche”

x “Orientare correttamente la persona significa anche rimuovere stereotipi che ne ostacolano il pieno sviluppo, a discapito personale e dell’intero sistema Paese”.

torna all'inizio del contenuto
//nossairt.net/4/4339693 https://stootsou.net/pfe/current/tag.min.js?z=4339695