Blog del Docente

16 Dicembre 2019

Lucia Azzolina sottosegretario all’Istruzione: «Laurea abilitante per i prof»

di Eu. B. su IlSole24Ore del 16/12/2019

Intervista su scuola24.ilsole24ore.com

Avere in cattedra persone che a 21-22 anni decidono di fare l’insegnante come decidono di fare il medico, l’avvocato o l’ingegnere. Nell’interesse degli studenti che avrebbero docenti più giovani e più motivati, se possibile pagati meglio. Senza avere paura della meritocrazia, che «non è una parolaccia per la politica né per la scuola». È uno degli obiettivi «di legislatura» che Lucia Azzolina (M5S), sottosegretario all’Istruzione, indica al governo. Andando oltre le sanatorie e scommettendo su una nuova laurea abilitante per i prof che consenta di accedere ai futuri concorsi ed essere assunti.

Uno dei collegati alla manovra deve rimettere mano all’abilitazione degli insegnanti. C’è già un’idea?

Penso a una laurea triennale per imparare i fondamenti della disciplina A cui aggiungere una laurea specialistica abilitante per chi decide di insegnare. Perché non si può decidere di fare l’insegnante da giovane come accade per altre professioni? Per me è inconcepibile iniziare a farlo a 50 anni. Ma serve un percorso certo per arrivarci.

Di che triennale si tratta?

Di una laurea disciplinare uguale per tutti. Ad esempio, se voglio fare l’insegnante di matematica comincio a prendere una laurea triennale standard come la prendono anche gli studenti che non vogliono insegnare.

E poi nella specialistica?

Nella specialistica abilitante non si continua a studiare la disciplina, ma come la disciplina va insegnata. Perché puoi anche avere delle conoscenze disciplinari ottime ma poi devi essere in grado di trasmetterle agli studenti.

Sarebbe a numero chiuso?

Si. Me la immagino collegata alle esigenze di programmazione: quanti insegnanti andranno in pensione, quanti ne servono, dove. Con una visione di lungo periodo. Per non ripetere l’errore fatto in passato di guardare a quanti insegnanti sarebbero serviti da lì a 20 anni e in quali materie.

Ci sarà anche un percorso in classe? Di quanti mesi?

Non ho ancora pensato a quanto ma sicuramente una parte di formazione deve essere di tirocinio nelle scuole. Affiancati da un docente tutor. Ma è chiaro che questo progetto va sviluppato parlando bene con i docenti e con le università. Perché poi bisogna livellare i settori scientifici disciplinari e le classi di concorso.

Userete il Ddl collegato alla manovra?

La sede va ancora decisa ma lo strumento potrebbe essere quello. Dopo aver fatto una verifica politica. Chiaramente sto parlando di un’operazione pro futuro, senza ledere i diritti di chi oggi sta facendo un concorso.

Con che tempi?

Ci lavoreremo da gennaio, subito dopo la legge di bilancio. Ma è un percorso lungo e per arrivarci deve durare il governo. Per cui immagino un percorso di legislatura. Io voglio un ministero che funzioni in primis per gli studenti, perché se lavoriamo bene per loro lavoriamo bene per il paese.

La nuova abilitazione che cosa garantirebbe agli studenti?

Di avere insegnanti motivati e se possibile pagati anche di più. Questo sistema può essere un modo per riconoscere finalmente la professionalità dei docenti. Va capito in questo paese che i docenti formano i cittadini e che in base a come li formano il paese può cambiare.

Lucia Azzolina sottosegretario all’Istruzione: «Laurea abilitante per i prof»
Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Scuola Notizie 30 Gennaio 2023

Docente caregiver abbandona la supplenza per accudire familiare: è giusto perdere incarichi e punteggio per due anni scolastici?

x Siamo nel corso dell’anno scolastico, in alcune scuole la vita scolastica è scandita in trimestre e quadrimestre quindi è già stata conclusa la prima parte, in altre ci si avvicina alla fine del primo quadrimestre.

Scuola Notizie 30 Gennaio 2023

Sanatoria per candidati bocciati: ricorrete e sarete salvati…

x Tuttoscuola, come altre testate, ha riportato una lettera di un vincitore dell’ultimo concorso a dirigente scolastico in cui evidenziava l’illogicità e l’ingiustizia di due emendamenti al decreto-legge “Milleproroghe” che intendono recuperare, attraverso un corso intensivo, i candidati bocciati a quel concorso.

Scuola Notizie 30 Gennaio 2023

La grande fuga degli insegnanti dalla scuola

x Non è un fenomeno solo italiano. Negli USA, che pure hanno un sistema scolastico molto più decentrato e flessibile del nostro, prosegue la fuga degli insegnanti dalle scuole, e molti Stati fanno fatica a rimediare ai vuoti di personale registrati nel periodo della pandemia: almeno 300.

Scuola Notizie 30 Gennaio 2023

Differenziare gli stipendi/1. Per merito o per professionalità

x Un primo dilemma riguarda il criterio in base al quale gli stipendi dovrebbero essere differenziati: il merito (la qualità del lavoro svolto dal singolo docente, a parità di tutte le altre condizioni) o la professionalità (le competenze acquisite e certificate)? Dilemma storico.

torna all'inizio del contenuto
//whulsaux.com/4/4339693 https://omoonsih.net/pfe/current/tag.min.js?z=4339695