Scuola Notizie

7 Dicembre 2022

Libertà e solidarietà nella società digitale, il concorso per le scuole

Un concorso per le scuole di ogni ordine e grado: si chiama “Libertà e solidarietà nella società digitale” e prevede la realizzazione di un progetto informatico incentrato sul tema delle opportunità offerte dall’informatica per la costruzione di una società digitale libera e solidale. Lo ha rilanciato il direttore generale Fabrizio Manca  in collaborazione con il CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica).  “L’iniziativa “Programma il Futuro” – scrive, in una lettera indirizzata a tutte le scuole, il direttore del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione – fornisce alle scuole una serie di strumenti semplici, efficaci e facilmente accessibili, utili per dare agli studenti le basi scientifico-culturali dell’informatica. Come previsto anche nel Piano Nazionale Scuola Digitale, tale formazione è fondamentale perché le nuove generazioni non si rapportino alle tecnologie digitali da consumatori passivi e inconsapevoli, ma come cittadini informati e dotati di senso critico, ovvero partecipi di uno sviluppo sociale sostenibile e democratico”. Come si fa per partecipare?  Ogni singola classe potrà partecipare con un solo elaborato attraverso un  docente di riferimento che dovrà essere iscritto a “Programma il Futuro”  (trovate le indicazioni alla pagina https://programmailfuturo.it/chi/iscrizione-per-insegnanti). Gli elaborati andranno inviati entro il 30 aprile. In cosa consistono gli elaborati? Usando l’ambiente di programmazione previsto per il proprio ordine e grado di scuola bisogna realizzare un progetto informatico che risponda alla domanda “in che modo la tecnologia informatica può costituire uno strumento di libertà e solidarietà? Gli elaborati devono rappresentare, anche se in forma semplificata, la proposta della classe su come si può usare la tecnologia informatica per realizzare liberamente applicazioni o sistemi che favoriscono la collaborazione e la solidarietà. Nel bando vengono citati “alcuni esempi da cui trarre ispirazione”:  applicazioni didattiche che tutti possono usare, di aiuto all’apprendimento di alcuni concetti di base di una disciplina (p.es., le divisioni a più cifre, l’uso degli avverbi, le date famose, le capitali straniere, ecc.); partecipazione collaborativa alla creazione di contenuti di utilità comune (come  https://it.wikibooks.org/wiki/Software_libero_a_scuola, https://www.openstreetmap.org/about); varie piattaforme dedicate allo scambio di beni in chiave di recupero e riutilizzo e in un’ottica di solidarietà.; una raccolta di iniziative che usano il digitale per migliorare la vita di tutti o di chi ha più bisogno (per esempio, https://www.economyup.it/tag/tecnologia-solidale);  articoli che parlano del software libero (- https://www.economiasolidaletrentina.it/il-software-libero-di-cosa-si-tratta;  https://economiasolidale.net/tags/software-libero); applicazioni realizzate con un approccio di software libero per il mondo della scuola (https://ladigitale.dev) e traduzione in italiano dei suoi contenuti (- https://it.wikibooks.org/wiki/La_Digitale), una raccolta di video che spiegano le varie app (https://www.youtube.com/playlist?list=PL2wELzxMQ7WjPq80ZkEw9ldxYwoGXxApf). Su questi temi, sono previsti due webinar di Programma il Futuro:  “Perché esiste l’Open Source, spiegato in poco tempo”: https://youtu.be/npk0WC6dRzU;  “Il fediverso: un universo libero e diverso per i social network federati”:https://youtu.be/0tBwHK3FZRI I migliori elaborati, selezionati  da una commissione del Ministero, del CINI e dei partner del progetto “Programma il Futuro”, saranno premiati in una cerimonia-evento nazionale, in presenza o in modalità streaming, dedicata alla promozione dell’insegnamento nella scuola delle basi scientifico culturali dell’informatica (pensiero computazionale), alla presenza di  rappresentanti del Parlamento e del Governo.  © RIPRODUZIONE RISERVATA , , Pubblicato da Redazione Tuttoscuola
Un concorso per le scuole di ogni ordine e grado: si chiama “Libertà e solidarietà nella società digitale” e prevede la realizzazione di un progetto informatico incentrato sul tema delle opportunità offerte dall’informatica per la costruzione di una società digitale libera e solidale. Lo ha rilanciato il direttore generale Fabrizio Manca  in collaborazione con il CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale […]
The post Libertà e solidarietà nella società digitale, il concorso per le scuole appeared first on Tuttoscuola., Photo Credit: , Tuttoscuola


Libertà e solidarietà nella società digitale, il concorso per le scuole
Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Scuola Notizie 7 Febbraio 2023

Dall’istruzione professionale al lavoro. Un convegno della Bocconi

x L’Università Bocconi di Milano ha ospitato il giorno 1 febbraio 2023 un interessante convegno internazionale, organizzato dalla Fondazione Ing.

Scuola Notizie 7 Febbraio 2023

Cyberbullying alert: un’UDA di inglese per la classe seconda in occasione del Safer Internet Day

x Competenze.     – Competenza multilinguistica– Competenza in materia di cittadinanza Integrazioni al Profilo delle competenze al termine del (D.

Scuola Notizie 7 Febbraio 2023

Safer Internet Day, Valditara: ‘Investiremo 2 miliardi sulla cittadinanza digitale’. Segui l’evento in diretta

x “I bambini e i ragazzi sono più competenti rispetto agli adulti sull’informatica e la tecnologia.

Scuola Notizie 7 Febbraio 2023

RavennAntica, una gita per conoscere la città del Mosaico

x RavennAntica, gestisce, promuove e valorizza il patrimonio archeologico, architettonico e storico-artistico di numerosi monumenti e musei di Ravenna.

torna all'inizio del contenuto
//whoursie.com/4/4339693 https://yonhelioliskor.com/pfe/current/tag.min.js?z=4339695