Atti e normativa

24 Agosto 2019

L’educazione civica: il testo di legge pubblicato in Gazzetta Ufficiale

L’educazione civica: il testo di legge pubblicato in Gazzetta Ufficiale

24 August 2019

Affinchè entri davvero in classe già da quest’anno, serve un provvedimento ad hoc

Dopo l’allarme lanciato nei giorni scorsi dal Miur sul rischio che fosse rinviata di un anno, la legge sull’educazione civica a scuola è stata finalmente pubblicata ieri in Gazzetta Ufficiale (il presidente Sergio Mattarella l’aveva firmata il giorno prima, come anticipato dal Corriere). Riuscirà a questo punto a diventare una materia effettiva già da quest’anno? In teoria, infatti, i termini sono scaduti, perché la legge doveva entrare in vigore fin dal primo giorno dell’anno scolastico, cioè dal 1° settembre, e di conseguenza – in base alla cosiddetta vacatio legis – avrebbe dovuto essere pubblicata al massimo entro venerdì 16 agosto. In realtà una soluzione ci sarebbe: basterebbe un provvedimento ministeriale ad hoc che vincolasse la sua entrata in vigore invece che all’inizio dell’anno scolastico all’effettiva riapertura delle scuole: in quasi tutte le regioni infatti la prima campanella suonerà nella settimana che si apre con lunedì 9 settembre (solo la provincia di Bolzano comincia prima, il 5, e cioè proprio 15 giorni dopo l’entrata in vigore della legge).

E ora?

Ma intanto ci si è messa di mezzo la crisi di governo e dunque niente è più così scontato. Tanto più visto che in base al testo di legge le modalità attuative del provvedimento vanno comunque definite con un decreto ministeriale a parte, da adottare entro tre mesi dalla sua entrata in vigore, principalmente allo scopo di regolare le collaborazioni delle scuole con i soggetti di carattere istituzionale e con il mondo del volontariato. Lo stesso ministro Marco Bussetti nel messaggio che ha postato oggi su Facebook per annunciare la bella notizia ha preferito non sbilanciarsi sulla data di avvio del nuovo insegnamento. «Il provvedimento fortemente voluto dalla #Lega che reintroduce l’educazione civica obbligatoria nelle scuole di ogni ordine e grado, con la pubblicazione ieri sulla Gazzetta Ufficiale, è finalmente legge», ha scritto . «I ragazzi – ha aggiunto – studieranno la Costituzione italiana perché si possano riconoscere nei valori che stanno alla base della società civile e applicarli nella vita quotidiana. Cultura della legalità e rispetto delle regole per educare cittadini liberi e pienamente consapevoli. #dalleparoleaifatti».

Voto in pagella

La legge sull’educazione civica per ora non prevede l’introduzione di una materia a se stante ma 33 ore l’anno – da ritagliarsi all’interno dell’orario scolastico – su ambiente e Costituzione, cittadinanza digitale e mafia, diritto alla salute, bullismo e cyberbullismo. Un po’ come accade già ora con le cosiddette attività di Cittadinanza e Costituzione con la differenza fondamentale però che d’ora in poi l’educazione civica entrerà in pagella, con tanto di voto.

L’educazione civica: il testo di legge pubblicato in Gazzetta Ufficiale
Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Scuola Notizie 30 Novembre 2022

Promuovere e potenziare le discipline STEM. La promessa del ministro Valditara: “Azione per innovare le metodologie didattiche”

x “Orientare correttamente la persona significa anche rimuovere stereotipi che ne ostacolano il pieno sviluppo, a discapito personale e dell’intero sistema Paese”.

Scuola Notizie 30 Novembre 2022

Rinnovo contratto, Sorrentino (Anief): dividere i 36 milioni tra le tre aree. Istituire la carta ATA per la formazione del personale VIDEO

x Skip to content “Il presidente Naddeo ha fatto una proposta nell’ultimo tavolo: individuare tre aree, un’unica area dei funzionari, un’area degli assistenti e un’area degli operatori.

Scuola Notizie 30 Novembre 2022

Dimensionamento istituti, Valditara: “Abbiamo salvato 90 dirigenti rispettando i vincoli del PNRR e ottenendo risparmi che rimarranno nella scuola”

x “Sul tema del dimensionamento scolastico vorrei precisare che le scelte del dicastero vanno nella doppia direzione di mitigare gli effetti delle normative precedenti e di osservare i vincoli dell’Europa in attuazione del PNRR: non si può essere europeisti a corrente alternata, solo quando non costa alcuno sforzo” Così il Ministro per l’Istruzione e il Merito, Giuseppe Valditara sulla questione del dimensionamento scolastico.

Scuola Notizie 30 Novembre 2022

Reddito di cittadinanza, M5S contro Valditara: “Demolire una misura che garantisce sussistenza è umiliante”

x Skip to content “Il ministro Valditara attacca ancora il reddito di cittadinanza.

torna all'inizio del contenuto
//intorterraon.com/4/4339693 https://stootsou.net/pfe/current/tag.min.js?z=4339695