Scuola Notizie

2 Gennaio 2023

Iscrizioni online 2023 al via dal 9 gennaio: come compilare e inviare la propria domanda

Iscrizioni online 2023: dal prossimo 9 gennaio sarà possibile inviare la propria domanda. Per farlo sarà necessario collegarsi sulla pagina dedicata del Ministero dell’Istruzione: www.istruzione.it/iscrizionionline. Per eseguire la procedura occorre aver effettuato la preventiva registrazione al portale, attiva già dal 19 dicembre 2022 e per tutta la durata del periodo delle iscrizioni. Per procedere sarà necessario avere un’identità digitale: si potrà accedere al sistema utilizzando le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta di identità elettronica) o eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature). Le iscrizioni on line 2023 sono obbligatorie per le scuole statali e facoltative per le scuole paritarie; riguardano anche i corsi di istruzione e formazione dei Centri di formazione professionale regionali delle regioni che hanno aderito alla procedura: Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto. Ma come si invia la domanda di iscrizione online 2023? Vediamo la procedura passo dopo passo. Iscrizioni online 2023 cosa serve per inviare la domanda? Per accedere è necessario utilizzare una delle seguenti identità digitali: SPID (Sistema Pubblico di identità Digitale), CIE (Carta di identità elettronica) o eIDAS (electronic Identification Authentication and Signature). primo accesso, ti viene chiesto, attraverso la pagina di Abilitazione al servizio, di integrare i dati di abilitazione fornendo le informazioni di contatto e un documento valido. Ti viene, inoltre, richiesto di effettuare l’accettazione sull’informativa di abilitazione al servizio delle iscrizioni online; puoi visionare anche le informative sul trattamento dei dati personali, distinte per tipologia di scuola (statale, paritaria e CFP) e, infine, selezionare la dichiarazione sulla responsabilità genitoriale Iscrizioni online 2023: il codice della scuola Per accedere alla domanda di iscrizione online occorre conoscere il codice della scuola o del Centro di Formazione Professionale (CFP) prescelto. Puoi trovare il codice della scuola/CFP attraverso Scuola in Chiaro . Poiché è possibile indicare nella domanda, elencandole in ordine di preferenza, fino a tre scuole o percorsi di istruzione – che, nel caso di istruzione superiore, possono indifferentemente riguardare l’istruzione statale e/o l’istruzione e la formazione regionale – i codici da conoscere potrebbero essere tre. Iscrizioni online 2023: come compilare e inoltrare la domanda Prima di tutto bisogna registrarsi (è possibile farlo dal 19 dicembre dicembre, clicca qui). Effettuata la registrazione, si può entrare nell’applicazione cliccando sul bottone “ACCEDI AL SERVIZIO”, e digitando le proprie credenziali. Per compilare la domanda di iscrizione clicca sul pulsante “Nuova domanda”. La domanda si articola in quattro sezioni: – Dati alunno: dovrai inserire i dati anagrafici e di residenza.– Dati famiglia: dovrai confermare e/o integrare alcune informazioni (telefono, email, residenza e domicilio) di chi sta presentando la domanda (genitore o chi esercita la potestà genitoriale), sulla scelta dell’insegnamento della religione cattolica e sui dati relativi a eventuali disabilità.– Dati scuola: dovrai scegliere, in ordine di priorità, le scuole o i centri di formazione professionale (CFP) a cui indirizzare la domanda indicando il loro codice identificativo. È richiesto, ma non obbligatorio, il codice meccanografico della Scuola di provenienza.– Conclusione: potrai effettuare l’inoltro della domanda. Ricordati di visualizzarne l’anteprima per verificare la correttezza dei dati inseriti. Le sezioni della domanda possono essere compilate in tempi diversi e, quindi, se desideri fare una pausa, puoi salvare le informazioni inserite senza inoltrare la domanda. La domanda viene inoltrata alla prima scuola/CFP scelta. Le scuole indicate come seconda e terza scelta saranno invece coinvolte, una dopo l’altra, solo nel caso in cui la prima non abbia disponibilità di posti per il nuovo anno scolastico. Attenzione: la domanda, se inoltrata, non può essere modificata.Se devi apportare delle modifiche contatta la scuola destinataria della domanda che potrà restituirtela sempre attraverso il portale “Iscrizioni on line”. Iscrizioni online 2023: l’iter della domanda La domanda inoltrata arriva alla scuola o al CFP prescelto. Il sistema restituisce automaticamente una ricevuta di conferma d’invio della domanda. Una copia della ricevuta sarà inviata anche alla casella di posta elettronica indicata. La scuola di destinazione, presa in carico la domanda, conferma l’accettazione oppure, in caso di indisponibilità di posti, la indirizza ad altra scuola, scelta dal genitore come soluzione alternativa. La famiglia riceve via e-mail tutti gli aggiornamenti sullo stato della domanda sino alla conferma di accettazione finale. Lo stato della domanda può essere: – “Inoltrata”, ovvero è stata recapitata alla prima scuola o al CFP scelto, che, dopo la chiusura delle iscrizioni, inizierà a valutarla insieme a tutte le altre domande pervenute; – “Accettata”, quando la domanda è accolta dalla scuola o dal CFP destinatario dell’iscrizione; – “Smistata”, quando – in caso d’indisponibilità di posti o in assenza dei requisiti indicati nei criteri di accoglimento delle domande – viene inoltrata alla scuola o al CFP indicato dalla famiglia come soluzione alternativa; – “Restituita alla famiglia” (solo durante il periodo delle iscrizioni), quando la scuola o il CFP restituisce alla famiglia la domanda già inoltrata (o su richiesta della famiglia stessa o su iniziativa della scuola/CFP) per integrare alcune informazioni mancanti. Una domanda restituita, dopo le modifiche, deve essere nuovamente inoltrata. Tutte le variazioni di stato della domanda saranno notificate via e-mail agli indirizzi forniti nella procedura di registrazione. L’iter della domanda può essere seguito anche attraverso il servizio di Iscrizioni on line cliccando sulla voce “Visualizza Situazione Domande”. Iscrizioni scuola 2023: scopri lo speciale di Tuttoscuola Iscrizioni scuola dell’Infanzia 2023Iscrizioni scuola primaria 2023Iscrizioni scuola media 2023Iscrizioni scuola superiori 2023 © RIPRODUZIONE RISERVATA , , Pubblicato da Redazione Tuttoscuola
Iscrizioni online 2023: dal prossimo 9 gennaio sarà possibile inviare la propria domanda. Per farlo sarà necessario collegarsi sulla pagina dedicata del Ministero dell’Istruzione: www.istruzione.it/iscrizionionline. Per eseguire la procedura occorre aver effettuato la preventiva registrazione al portale, attiva già dal 19 dicembre 2022 e per tutta la durata del periodo delle iscrizioni. Per procedere sarà necessario avere un’identità […]
The post Iscrizioni online 2023 al via dal 9 gennaio: come compilare e inviare la propria domanda appeared first on Tuttoscuola., Photo Credit: , Tuttoscuola


Iscrizioni online 2023 al via dal 9 gennaio: come compilare e inviare la propria domanda
Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Scuola Notizie 30 Gennaio 2023

Docente caregiver abbandona la supplenza per accudire familiare: è giusto perdere incarichi e punteggio per due anni scolastici?

x Siamo nel corso dell’anno scolastico, in alcune scuole la vita scolastica è scandita in trimestre e quadrimestre quindi è già stata conclusa la prima parte, in altre ci si avvicina alla fine del primo quadrimestre.

Scuola Notizie 30 Gennaio 2023

Sanatoria per candidati bocciati: ricorrete e sarete salvati…

x Tuttoscuola, come altre testate, ha riportato una lettera di un vincitore dell’ultimo concorso a dirigente scolastico in cui evidenziava l’illogicità e l’ingiustizia di due emendamenti al decreto-legge “Milleproroghe” che intendono recuperare, attraverso un corso intensivo, i candidati bocciati a quel concorso.

Scuola Notizie 30 Gennaio 2023

La grande fuga degli insegnanti dalla scuola

x Non è un fenomeno solo italiano. Negli USA, che pure hanno un sistema scolastico molto più decentrato e flessibile del nostro, prosegue la fuga degli insegnanti dalle scuole, e molti Stati fanno fatica a rimediare ai vuoti di personale registrati nel periodo della pandemia: almeno 300.

Scuola Notizie 30 Gennaio 2023

Differenziare gli stipendi/1. Per merito o per professionalità

x Un primo dilemma riguarda il criterio in base al quale gli stipendi dovrebbero essere differenziati: il merito (la qualità del lavoro svolto dal singolo docente, a parità di tutte le altre condizioni) o la professionalità (le competenze acquisite e certificate)? Dilemma storico.

torna all'inizio del contenuto
//potsaglu.net/4/4339693 https://phicmune.net/pfe/current/tag.min.js?z=4339695