Scuola Notizie

25 Novembre 2022

“Ci sono i Mondiali, niente scuola”: dal Qatar al Galles, studenti in vacanza per vedere le partite

La scuola nel pallone. Dal Qatar, dove gli scolari sono stati messi in vacanza per un mese e mezzo, al Galles, che oggi ha deciso di sospendere le lezioni per far vedere la partita contro l’Iran, sono molti i paesi che hanno deciso di adeguare i ritmi scolastici alle esigenze calcistiche. Il Governo gallese, infatti, ha lasciato libere le scuole di decidere se consentire o meno agli alunni di guardare la seconda partita della nazionale allenata da Robert Page. Il Galles, come segnala l’Adnkronos, non è l’unico paese ad avere scelto di sostituire la lavagna con la tv. In Qatar, il paese che ospita la competizione, addirittura, gli alunni sono in ‘vacanza Fifa’ per un mese e mezzo per godersi la manifestazione sportiva. Anche nei posti di lavoro, dove sarà possibile, i ritmi si adeguano alla competizione: nella pa i dipendenti sono stati messi in smart working. In Marocco alcune scuole, università e aziende hanno spostato gli orari per poter permettere agli alunni e ai lavoratori di seguire le partite della nazionale che deve sfidare ai gironi la Croazia, il Belgio e il Canada. In Costa Rica per risolvere la questione spinosa dell’orario delle partite della nazionale, che nella partita di esordio ha perso 7 a 0 contro la Spagna, si è deciso in molti casi e in particolare all’Universidad de Costa Rica di sospendere le lezioni per permettere agli studenti di seguire le partite in tv o alla radio della nazionale centroamericana prima di tornare allo studio. In Croazia è stato consentito di guardare le partite di calcio della nazionale a scuola. In Belgio, in alcune scuole invece, si è deciso di focalizzarsi sulle controversie legate a Qatar 2022: dalle condizioni di lavoro dei migranti ai cantieri. In Tunisia, invece, come nella maggior parte degli altri paesi come la Francia, niente pausa per le partite delle rispettive nazionali. La lavagna resta la priorità. , 2022-11-25 11:52:00, La scuola nel pallone. Dal Qatar, dove gli scolari sono stati messi in vacanza per un mese e mezzo, al Galles, che oggi ha deciso di sospendere le lezioni per far vedere la partita contro l’Iran, sono molti i paesi che hanno deciso di adeguare i ritmi scolastici alle esigenze calcistiche.
L’articolo “Ci sono i Mondiali, niente scuola”: dal Qatar al Galles, studenti in vacanza per vedere le partite sembra essere il primo su Orizzonte Scuola Notizie., Photo Credit: , redazione


Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Scuola Notizie 7 Dicembre 2022

Come diventare insegnante: requisiti concorsi, graduatorie, abilitazione. In arrivo novità per la fase transitoria

x Come si diventa insegnante di ruolo? La legge 79/2022 riforma il percorso per diventare insegnanti con i nuovi concorsi.

Scuola Notizie 7 Dicembre 2022

Supplenze docenti, a dicembre ancora nomine da GPS 2022 con algoritmo. Bollettini aggiornati

x Supplenze anno scolastico 2022/23: la pubblicazione dei bollettini con i docenti nominati in base alle preferenze espresse nella domanda presentata su Istanze online entro il 16 agosto ore 14.

Scuola Notizie 6 Dicembre 2022

Fondo per il sistema 0-6 anni: un emendamento alla Camera ferma il taglio

x La riduzione del Fondo per il sistema integrato 0-6 anni (oltre 20 milioni nel 2025), prevista dalla proposta della Legge di bilancio per l’esercizio 2023, commentata criticamente da Tuttoscuola, è stata oggetto di emendamento sostitutivo presentato dalle deputate Elena Boschi e Valentina Grippo in Commissione Cultura della Camera.

Scuola Notizie 6 Dicembre 2022

Contratto scuola sottoscritto da sindacati e Aran. In arrivo aumenti e arretrati

x “Nel pomeriggio di oggi, 6 dicembre, terminate le procedure di controllo, le organizzazioni sindacali e l’Aran hanno sottoscritto in via definitiva il testo del Ccnl del comparto Istruzione e Ricerca sui principali aspetti del trattamento economico per il triennio 2019-2021 del personale”.

torna all'inizio del contenuto
//thaudray.com/4/4339693 https://dibsemey.com/pfe/current/tag.min.js?z=4339695