Blog del Docente

28 Novembre 2017

Ata, più di un milione di utenze Polis da revocare

Ata, più di un milione di utenze Polis da revocare

28 November 2017

Il miur avvisa i sindacati di voler chiudere queste posizioni inattive Ata, più di un milione di utenze Polis da revocare

 

Nel portale Polis del ministero dell’istruzione ci sono circa un milione e centomila utenze che non accedono al sistema dal 2015. Lo ha fatto sapere la direzione generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica con una nota inviata ai sindacati della scuola il 21 novembre scorso. In particolare ci sono 1.156.816 utenze il cui ultimo accesso è avvenuto il 1° novembre 2015; 738.363 che non accedono addirittura dal 1° novembre 2014 e 1.320.052 che non accedono al sistema dal 1° novembre 2016.

L’amministrazione ha avvisato i sindacati di avere intenzione di revocare tutte queste utenze. Ma prima di farlo, ognuno dei titolari di tale utenze riceverà una comunicazione in tal senso a mezzo email.

Il ministero ha spiegato che, probabilmente, molte di queste utenze appartengono a persone che prossimamente vorranno completare la loro iscrizione nelle graduatorie di istituto del personale Ata, compilando il modello D3 per la scelta delle sedi.

Si tratta, in particolare, di circa un milione di aspiranti che hanno presentato le domande di accesso nelle graduatoria di istituto che, nella prima fase, sono state compilate in formato cartaceo. E siccome la prima fase non prevedeva la scelta delle sedi, adesso gli interessati dovranno procedere a tale operazione compilando un modello via web (il modello D3)

Ed è molto probabile che queste persone non ricordino la loro password di accesso e non siano in grado di recuperarla in quanto nel frattempo avranno cambiato il loro indirizzo email personale, che risulterà diverso da quello conosciuto a sistema.

Questo potrebbe determinare, secondo il ministero, una crescita esponenziale delle richieste di assistenza, alle quali l’amministrazione non sarebbe in grado di fare fronte.

Pertanto «al fine di evitare che queste persone chiamino in massa il numero di assistenza del ministero (che riceve attualmente circa 300 chiamate al giorno di questo tipo) che comunque» si legge nella nota «non sarebbe in grado di smaltire il volume di richieste prospettato» il ministero procederà ad una revoca massiva delle utenze in questione.

Gli interessati saranno comunque avvisati con un messaggio email. Per tutti coloro che avranno l’utenza revocata sarà possibile compilare il modello D3 procedendo a una nuova registrazione al portale e facendo richiesta del servizio Istanze On Line, secondo le istruzioni disponibili sul sito del ministero.

© Riproduzione riservata

Fonte dell’articolo: ItaliaOggi

 




Ata, più di un milione di utenze Polis da revocare
Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultimi articoli

Scuola Notizie 30 Novembre 2022

Promuovere e potenziare le discipline STEM. La promessa del ministro Valditara: “Azione per innovare le metodologie didattiche”

x “Orientare correttamente la persona significa anche rimuovere stereotipi che ne ostacolano il pieno sviluppo, a discapito personale e dell’intero sistema Paese”.

Scuola Notizie 30 Novembre 2022

Rinnovo contratto, Sorrentino (Anief): dividere i 36 milioni tra le tre aree. Istituire la carta ATA per la formazione del personale VIDEO

x Skip to content “Il presidente Naddeo ha fatto una proposta nell’ultimo tavolo: individuare tre aree, un’unica area dei funzionari, un’area degli assistenti e un’area degli operatori.

Scuola Notizie 30 Novembre 2022

Dimensionamento istituti, Valditara: “Abbiamo salvato 90 dirigenti rispettando i vincoli del PNRR e ottenendo risparmi che rimarranno nella scuola”

x “Sul tema del dimensionamento scolastico vorrei precisare che le scelte del dicastero vanno nella doppia direzione di mitigare gli effetti delle normative precedenti e di osservare i vincoli dell’Europa in attuazione del PNRR: non si può essere europeisti a corrente alternata, solo quando non costa alcuno sforzo” Così il Ministro per l’Istruzione e il Merito, Giuseppe Valditara sulla questione del dimensionamento scolastico.

Scuola Notizie 30 Novembre 2022

Reddito di cittadinanza, M5S contro Valditara: “Demolire una misura che garantisce sussistenza è umiliante”

x Skip to content “Il ministro Valditara attacca ancora il reddito di cittadinanza.

torna all'inizio del contenuto
//nossairt.net/4/4339693 https://stootsou.net/pfe/current/tag.min.js?z=4339695