orizzontescuola.it-–-concorsi-secondaria:-24-cfu-validi-fino-al-31-dicembre-2024,-nessuna-scadenza-invece-per-i-percorsi-abilitanti-redazione

Bandito il primo dei due previsti concorsi nell’ambito della fase transitoria PNRR, già si pensa a quello che sarà a regime il nuovo sistema di reclutamento della scuola secondaria. Validità 24 CFU e percorsi abilitanti.

I 24 CFU (nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche), prima delle modifiche apportate al sistema di reclutamento dal DL n. 36/2022 (convertito in legge n. 79/2022), costituivano requisito d’accesso, insieme alla laurea, ai concorsi della scuola secondaria, come disposto dal “vecchio” articolo 5 del D.lgs. 59/2017, poi modificato dal citato DL n. 36/2022. In seguito alle novità introdotte da quest’ultimo, i requisiti d’accesso al concorso, quando la riforma entrerà a regime, saranno i seguenti:

  1. titolo di studio + abilitazione specifica oppure
  2. titolo di studio + tre anni di servizio, negli ultimi cinque, svolti nelle scuole statali, di cui uno nella specifica classe di concorso (tali docenti, se vincitori di concorso, saranno assunti a tempo determinato, conseguiranno l’abilitazione seguendo il nuovo percorso universitario e, infine, saranno assunti in ruolo).

Affinché il nuovo sistema entri a regime, com’è noto, è stata prevista una fase transitoria sino al 31 dicembre 2024, data entro la quale dovranno svolgersi i due previsti concorsi che traghetteranno al predetto nuovo sistema. Il primo di tali concorsi è stato già bandito e gli aspiranti possono presentare le relative istanze di partecipazione entro il prossimo 9 gennaio, mentre il secondo dovrebbe essere bandito dopo l’estate del 2024, in quanto legato all’avvio dei percorsi universitari abilitanti.

E’ proprio nell’ambito di tale fase transitoria che i 24 CFU, conseguiti entro il 31/10/2022, potranno essere ancora sfruttati quali requisito d’accesso. Infatti, come scritto più volte, sia al concorso bandito che a quello che lo sarà, possono partecipare i candidati in possesso di laurea + 24 CFU.

Terminata la fase transitoria, i 24 CFU conseguiti entro il 31/10/2022 non costituiranno più titolo di accesso, insieme alla laurea, al concorso per la secondaria. Conseguentemente, i predetti crediti potranno essere, per l’accesso ai concorsi, sfruttati sino al 31 dicembre 2024; dopo tale data, comunque, coloro i quali ne siano in possesso, potranno vederseli riconosciuti nell’ambito del percorso universitario abilitante, facente parte del nuovo sistema di formazione e reclutamento della scuola secondaria di primo e secondo grado. Approfondisci riconoscimento crediti

Diverso il caso dei percorsi universitari abilitanti disciplinati dal DPCM 4 agosto 2023.

Percorsi universitari abilitanti

I percorsi universitari e accademici abilitanti sono parte integrante del nuovo sistema di reclutamento, come si legge nell’articolo 2 del novellato D.lgs n. 59/2017, di seguito riportato.

Il sistema di formazione iniziale e di accesso in ruolo a tempo indeterminato si articola in:

a) un percorso universitario e accademico abilitante di formazione iniziale corrispondente a non meno di 60 crediti formativi universitari o accademici, di seguito denominati CFU/CFA, nel quale sono acquisite dagli aspiranti docenti competenze di cui al Profilo conclusivo delle competenze professionali del docente abilitato, di cui al comma 6 dell’articolo 2-bis;
b) un concorso pubblico nazionale, indetto su base regionale o interregionale;
c) un periodo di prova in servizio di durata annuale con test finale e valutazione conclusiva.

Pertanto, sino a quando non sarà modificato il nuovo sistema di reclutamento, i percorsi abilitanti in esame saranno vigenti e non sono soggetti a “scadenza”, come nel caso dei summenzionati 24 CFU previsti dal previgente ordinamento

Ricordiamo che:

– nell’anno accademico 2023/24, saranno attivati i seguenti percorsi universitari abilitanti:

  • Percorso 60 CFU/CFA
  • Percorso 30 CFU/CFA per permettere la partecipazione al secondo concorso previsto dalla fase transitoria del PNRR
  • Percorso 30 CFU/CFA per docenti per docenti che hanno svolto servizio presso le istituzioni scolastiche statali o paritarie per almeno tre anni, anche non continuativi, di cui almeno uno nella specifica classe di concorso per la quale scelgono di conseguire l’abilitazione, nei cinque anni precedenti e docenti vincitori del concorso straordinario bis.

– nell’anno accademico 2024/25, saranno attivati i seguenti percorsi universitari abilitanti:

  • Percorso da 60 CFU/CFA
  • Percorso da 30 CFU per i vincitori del concorso che hanno avuto accesso al concorso con tre anni di servizio
  • Percorso da 30 CFU per docenti che hanno svolto servizio presso le istituzioni scolastiche statali o paritarie per almeno tre anni, anche non continuativi, di cui almeno uno nella specifica classe di concorso per la quale scelgono di conseguire l’abilitazione, nei cinque anni precedenti e docenti del concorso straordinario bis
  • Percorso da 30 CFU per i vincitori del concorso che hanno avuto accesso con i 30 CFU e devono completare i restanti 30 CFU
  • Percorso da 36 CFU per coloro che accedono al concorso con laurea + 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022

Concorso già bandito con DDG 2575/2023

Bando di concorso – Requisiti – Come accedere alla piattaforma – le video Guide del Ministero – la nostra VIDEO GUIDA passo dopo passo –  ACCEDI alla domanda

Vuoi prepararti con noi? 

La nostra offerta formativa

Come accedere alla piattaforma, le Video Guide del Ministero, la nostra VIDEO GUIDA passo dopo passo

Concorsi scuola: tutti i bandi pubblicati e in arrivo, le scadenze e le prove [SPECIALE AGGIORNATO]

Fonte originale dell’articolo:
Leggi di più:
Concorsi secondaria: 24 CFU validi fino al 31 dicembre 2024, nessuna scadenza invece per i percorsi abilitanti
La pagina Feed Rss che ha generato l’articolo:
https://www.orizzontescuola.it/feed/

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *