orizzontescuolait-–-aumenti-salariali-del-32,2%-per-gli-insegnanti-dal-1-di-febbraio.-in-ungheria-mancano-17mila-insegnanti-redazione

Il Ministero dell’Interno ungherese ha annunciato aumenti salariali del 32,2% per gli insegnanti a partire dal 1° febbraio. Questo porterà gli stipendi medi degli insegnanti a un minimo di 538.000 fiorini lordi per la prima fascia e a un minimo di 555.000 fiorini per la seconda fascia.

Inoltre, è previsto un ulteriore aumento del 2% per i titolari di lauree magistrali e del 4% per coloro che possiedono qualifiche professionali in determinate materie. Si tratta di provvedimenti che rispondono alle proteste degli insegnanti dei mesi scorsi, ma che non bastano a placare le proteste.

Oltre alle questioni salariali, infatti, i docenti ungheresi hanno posto la questione della libertà di insegnamento, a partire dal “controllo” del pensiero critico ed in particolare sulla delicata vicenda della narrazione della storia nazionale, a partire dai libri di testo.

Un quadro che ha portato ad un deterioramento generalizzato dell’interesse nei confronti dell’insegnamento, tanto che in Ungheria mancherebbero, secondo stime riferite da agenzie, 17mila insegnanti.

Fonte originale dell’articolo:
Leggi l’originale qui:
Aumenti salariali del 32,2% per gli insegnanti dal 1 di febbraio. In Ungheria mancano 17mila insegnanti
La pagina Feed Rss che ha generato l’articolo:
https://www.orizzontescuola.it/feed/

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *