tuttoscuola.com-–-contratti-scaduti-per-personale-ata-e-supplenti-senza-stipendi,-daprile-(uil-scuola):-la-burocrazia-non-puo-negare-diritti-costituzionalmente-garantiti-editoriale-tuttoscuola

“Più di 3mila assistenti amministrativi e tecnici sono senza contratto dal 1° gennaio 2024.  Per i collaboratori scolastici il contratto terminerà il 15 di aprile. Migliaia di docenti e ATA supplenti sono senza stipendio da quasi 4 mesi” . A mettere in fila le criticità inaccettabili di tempi e stipendi è il Segretario generale Uil Scuola Rua, Giuseppe D’Aprile.

Con le recenti disposizioni ministeriali è stato stabilito che i contratti di 5.739 collaboratori scolastici – assunti nell’ambito dei progetti del PNRR e dell’Agenda Sud – saranno prorogati fino al 15 aprile 2024. Tuttavia, 3.166 assistenti amministrativi e tecnici, anch’essi assunti per le stesse finalità, si ritrovano senza contratto dal 1° gennaio 2024. Si tratta di una discriminazione inammissibile – afferma il Segretario – come Uil Scuola Rua rivendichiamo la proroga, per tutto il personale Ata, di tutti i contratti terminati il 31 dicembre 2023 fino al 30 giugno 2024. Sarebbe un primo intervento, anche se non risolutivo, sia a sostegno delle legittime aspettative del personale precario che per le scuole, sempre più oberate di adempimenti burocratici”.

Per il personale ATA – sottolinea D’Aprile – visto il sovraccarico del lavoro a cui è sottoposto, è ormai indispensabile un intervento legislativo per avviare un piano straordinario di immissioni in ruolo e per l’ampliamento dell’organico, anche al fine di rendere stabile l’attuale organico aggiuntivo. Sui supplenti senza stipendio, infine, stiamo assistendo ad uno scarica barile. Invece di cercare il colpevole, il ministero si assuma la responsabilità e sani questa intollerabile situazione. Non è possibile che un cavillo burocratico e organizzativo impedisca il regolare pagamento di coloro che, con impegno e dedizione, lavorano tutti i giorni ed hanno diritto ad essere retribuiti”, conclude il Segretario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte originale dell’articolo:
Altro qui:
Contratti scaduti per personale ATA e supplenti senza stipendi, DAprile (Uil Scuola): La burocrazia non può negare diritti costituzionalmente garantiti
La pagina Feed Rss che ha generato l’articolo:
https://www.tuttoscuola.com/feed/

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *