orizzontescuolait-–-in-italia-una-donna-su-cinque-lascia-il-lavoro-dopo-essere-diventata-madre.-dossier-servizio-studi-della-camera-redazione

L’Italia si trova in una posizione scomoda in Europa quando si parla di opportunità lavorative per le donne. Le statistiche sono preoccupanti: una donna su cinque lascia il lavoro dopo essere diventata madre, segnando il tasso di occupazione femminile più basso dell’Unione Europea.

Con solo il 55% delle donne impiegate, rispetto alla media europea del 69.3%, emerge un quadro critico che necessita di attenzione immediata.

Il dossier del Servizio studi della Camera rivela non solo un gap occupazionale, ma anche un significativo divario retributivo di genere. In Italia, le donne guadagnano meno degli uomini, con un gap retributivo medio orario del 5% e un gap annuale del 43%, superiori alla media europea. Il divario è ancor più evidente considerando che il salario annuale medio per gli uomini è di 26.227 euro, contro i 18.305 euro per le donne.

La maternità emerge come un momento cruciale che spesso costringe le donne a uscire dal mercato del lavoro. La decisione di abbandonare l’impiego è influenzata per il 52% dalle esigenze di conciliazione tra vita e lavoro e per il 19% da considerazioni economiche. Tuttavia, l’istruzione sembra giocare un ruolo protettivo: donne con un livello di istruzione elevato tendono a mantenere il lavoro anche dopo essere diventate madri.

Il part time è un’altra sfaccettatura di questo scenario, con quasi il 49% delle donne occupate in questa modalità, contro il 26.2% degli uomini. Tale aspetto, unito alla prevalenza di lavori precari e a bassa remuneratività, pone ulteriori sfide. Inoltre, la carenza di servizi di supporto, come l’assistenza all’infanzia, aggrava la situazione, soprattutto nel Mezzogiorno e per le famiglie meno abbienti

Fonte originale dell’articolo:

Leggi di più dalla fonte originale:
In Italia una donna su cinque lascia il lavoro dopo essere diventata madre. Dossier Servizio studi della Camera
La pagina Feed Rss che ha generato l’articolo:
https://www.orizzontescuola.it/feed/

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *