tecnicadellascuola.it-–-ambienti-di-apprendimento,-ecco-i-quattro-elementi-che-non-devono-mai-mancare-in-una-scuola-redazione

rientro a scuola

Spesso di parla di didattica, di contenuti delle lezioni, tralasciando un altro aspetto che invece è altrettanto fondamentale: gli ambienti di apprendimento. Cosa si può fare a livello di contesto classe e setting d’aula? Ecco cosa c’è da sapere. VAI AL CORSO

La creazione degli ambienti di apprendimento è una questione strettamente legata agli obiettivi formativi. Cosa vogliamo ottenere? Sulla base dello scopo didattico dovremo ripensare il setting d’aula. Insomma, anche lo spazio è un medium che incide sulla qualità dell’insegnamento. Si tratta di concepire anche la scuola fisica, gli edifici, le aule quali unità pedagogiche a tutti gli effetti.

Mario Gennari, autore del Manuale di didattica generale, fa un breve elenco di cosa non deve mancare in una scuola:

  • aule adeguate al lavoro con gruppi di dimensioni diverse;
  • struttura fluida in grado di facilitare lo spostamento di alunni;
  • locali per l’équipe docente attrezzati di materiali e strumenti idonei alla progettazione didattica;
  • ambienti diversificati, dai laboratori agli open space.

Anche il ministero dell’Istruzione sottolinea la necessità di ambienti flessibili, ben attrezzati, in grado di costruire un clima di classe coinvolgente. E a questo scopo suggerisce, ad esempio:

– una riconfigurazione del gruppo classe in più gruppi di apprendimento;

– l’articolazione modulare di gruppi di alunni provenienti dalla stessa o da diverse classi o da diversi anni di corso;

– l’aggregazione delle discipline in aree e ambiti disciplinari;

– una diversa modulazione settimanale del tempo scuola, su delibera degli organi collegiali competenti.

Il clima di classe

Ma un ambiente di apprendimento efficace non è solo quello ben attrezzato, è anche quello nel quale gli insegnanti operano con attenzione alle dinamiche socio-affettive nella scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I grado.

Il corso

Su questi argomenti il corso Strategie per creare ambienti di apprendimento accoglienti ed efficaciin programma dal 17 gennaio, a cura di Amelia De Angelis.

Su quali competenze lavora il corso?

  • Saper creare situazioni di apprendimento coinvolgenti, utili a promuovere le competenze sociali;
  • Saper predisporre strumenti adeguati, utili a migliorare le relazioni tra gli alunni e tra gli alunni e gli insegnanti;
  • Saper progettare e utilizzare tecniche specifiche come, ad esempio, il Circle Time per la gestione delle emozioni e delle relazioni sociali;
  • Saper progettare e utilizzare tecniche specifiche, come, ad esempio, quelle basate sull’impiego del linguaggio non verbale, per agire sull’attenzione e sul comportamento della classe.

Preparati con La Tecnica della Scuola

La Tecnica della Scuola, oltre a webinar, percorsi in e-learning, certificazioni e corsi rivolti alle scuole organizza corsi di preparazione ai concorsi come il corso di preparazione al concorso ds di 30 ore articolato in 8 moduli che affronta in modo esaustivo gli argomenti del programma dell’esame, destinato a docenti, aspiranti dirigenti e dirigenti in servizio.

I nostri webinar 

Educare alle competenze sociali a scuola

Costruire immagini con l’intelligenza artificiale generativa

La lezione attiva

Le discipline Stem nella revisione del PTOF

Gestione dei problemi comportamentali

Progettare percorsi didattici con l’intelligenza artificiale generativa

Utilizzo di bard in Google Workspace

Utilizzo del copilot in Windows

Come affrontare i quesiti della prova scritta

I patti educativi di comunità, conosciamoli a fondo

Disforia di genere: non riconoscersi nel proprio corpo

Attività Steam con carta, cartone e coding

Le figure di coordinamento nella transizione ecologica e digitale

Utilizzare le prove Invalsi di matematica per una didattica più efficace

Fonte originale dell’articolo:
Leggi l’originale qui:
Ambienti di apprendimento, ecco i quattro elementi che non devono mai mancare in una scuola
La pagina Feed Rss che ha generato l’articolo:
https://www.tecnicadellascuola.it/feed

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *