tecnicadellascuola.it-–-il-mio-presepe,-la-poesia-che-invita-a-riscoprire-la-bellezza-della-semplicita-i-lettori-ci-scrivono

Riceviamo e pubblichiamo la poesia “Il mio presepe” scritta da una nostra lettrice, Maria Assunta Oddi.

La poesia invita il lettore a riscoprire, nella bellezza semplice di un presepe, la regalità evangelica del Dio fatto carne per annunciare la pace.

Il mio presepe.

Dentro il camino spento

Dove a volte nel silenzio della notte

Il vento soffiare sento

Vorrei costruire il mio presepe.

Con la farina bianca

Dietro una siepe di cenere

Farei la neve;

Con il muschio dei boschi montani

I prati più lontani;

Con la carta d’argento

Un fiume che corre lento;

Con i ramoscelli di pino

Alberi tra il cielo turchino;

Con la paglia gialla

In una vecchia stalla

Una calda mangiatoia

Dove posare un bimbo che sorride

E la notte di Natale benedice.

Fonte originale dell’articolo:
Leggi l’originale qui:
Il mio presepe, la poesia che invita a riscoprire la bellezza della semplicità
La pagina Feed Rss che ha generato l’articolo:
https://www.tecnicadellascuola.it/feed

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *