orizzontescuolait-–-stanotte-a-parigi,-l’approfondimento-di-alberto-angela-incanta-il-pubblico.-e-c’e-chi-scrive:-“fatelo-vedere-a-scuola”-redazione

Rai 1 ha regalato ai suoi telespettatori una serata natalizia indimenticabile con “Stanotte a Parigi”, condotta dal celebre divulgatore scientifico Alberto Angela. Il programma ha raggiunto un notevole successo, con 3.239.000 spettatori e un share del 21,2%.

Alberto Angela, a bordo della leggendaria “deux chevaux”, ha guidato il pubblico attraverso un percorso unico tra i luoghi iconici e nascosti di Parigi. Partendo dalla Piazza del Trocadero, sotto lo scintillio della Tour Eiffel, il viaggio si è snodato tra la storia, l’arte e la musica della città.

Il tour ha toccato luoghi storici come Montmartre, Place Vendôme e i boulevard di Haussmann, arrivando all’Opéra Garnier, palcoscenico dell’esordio parigino di Maria Callas. La Sainte-Chapelle, con le sue vetrate colorate, e la reggia di Versailles hanno offerto momenti di pura meraviglia.

La serata ha avuto un momento speciale al Museo Rodin, dove Angela ha raccontato la storia de “Il bacio”. Al Museo di Cluny, invece, si è svelata l’affascinante storia di una dama e un unicorno, rappresentati in un famoso ciclo di arazzi.

La cultura culinaria parigina è stata esplorata attraverso i segreti della baguette perfetta e i dolci natalizi in una boulangerie nel Marais. Il viaggio si è poi spostato verso il Moulin Rouge, simbolo dello spettacolo e della vita notturna parigina.

Il programma ha anche esplorato la Piramide del Louvre, l’Arco di Trionfo, il Centre Pompidou e il Museo Nazionale di Storia Naturale. Un momento toccante è stato dedicato alla Cattedrale di Notre-Dame, ancora segnata dall’incendio del 2019.

La serata si è conclusa con un messaggio significativo sull’importanza del ruolo educativo e dell’integrazione nelle scuole, sottolineando il rispetto per le credenze altrui. E c’è chi scrive che occorre farlo vedere nelle scuole agli studenti.

Fonte originale dell’articolo:
Altro qui:
Stanotte a Parigi, l’approfondimento di Alberto Angela incanta il pubblico. E c’è chi scrive: “Fatelo vedere a scuola”
La pagina Feed Rss che ha generato l’articolo:
https://www.orizzontescuola.it/feed/

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *